Opportunità e futuro del vecchio ospedale

Si avvicina il primo compleanno per la nostra associazione e, molto soddisfatti di questo nostro primo anno di attività, noi di BI young abbiamo deciso di scommettere di più sul nostro futuro. Abbiamo scelto di crescere e cominciare ad occuparci di problematiche che, pur riguardando sempre da vicino il nostro territorio, vedono coinvolta l’intera comunità, con l’intento di offrire in ogni caso un contributo giovane, informato e consapevole. L’obiettivo di questa scelta è duplice, perché se, come detto sopra, il primo proposito rimane quello di “dare una mano”, collaterale e non di minore importanza diventa avvicinare sempre più giovani studenti alla vita civica del biellese, facendoli sentire parte in causa e, quando possibile, qualora volessero, anche diretti protagonisti.

Così, come sempre armati di entusiasmo e buona volontà, la prima questione che abbiamo deciso di prendere in considerazione è quella riguardante la futura destinazione della struttura che fino a pochi mesi fa ospitava il vecchio ospedale. La nostra iniziativa si è strutturata in due momenti: partendo inizialmente dalla raccolta delle singole possibili soluzioni proposte dai chi ci segue, per poi arrivare all’istituzione di un sondaggio sempre promuovendo la nostra attività attraverso la pagina sociale di Facebook e attraverso i profili personali dei membri della nostra associazione. Il risultato, ancora una volta, è stato superiore alle nostre attese, oltre 500 persone hanno risposto in pochi giorni e, seppur trattandosi di un campione ridotto, sia numericamente che in quanto a competenze specifiche nell’ambito dell’urbanistica, vogliamo considerare significative le indicazioni a noi pervenute.

I risultati ottenuti, che riportiamo qui sotto con una tabella, danno per preferita l’ipotesi di destinare la vecchia struttura a uno centro polivalente che comprenda sale studio, aree destinabili ad attività commerciali, laboratori e spazi affittabili, coerentemente con le dimensioni non irrilevanti dell’intera struttura. Consenso sempre significativo hanno registrato le altre ipotesi che vanno dal destinare lo spazio per creazione di un’area verde, fino alla riconversione della struttura per la costituzione di un polo scolastico biellese.

Risultati emersi dal sondaggio ospedale

Risultati emersi dal sondaggio sul vecchio ospedale

I risultati derivanti da questa indagine statistica vogliono essere un primo passo per avviare sulle singole iniziative un percorso di confronto e di valutazione (che avverrà nei prossimi mesi) partecipato, consapevole e coerente con le esigenze del nostro territorio e con le iniziative che sono già state prese in considerazione dalle amministrazioni, affinché la struttura del vecchio ospedale non venga percepita come un problema irrisolvibile, ma piuttosto come un’opportunità.

Siamo consapevoli che ogni singola proposta, per essere considerata valida, non è sufficiente che venga votata in un sondaggio che ha visto coinvolte poco più di 500 persone, e che per queste quindi sia necessaria un’approfondita analisi di fattibilità unita a una puntuale valutazione circa la reale utilità, realizzabili anche attraverso il coinvolgimento di persone qualificate.

Non di ottimo auspicio è che di questa questione ci si ritrovi a parlare ancora oggi con “l’acqua alla gola”, e che nei decenni precedenti, nonostante il nuovo ospedale fosse già in costruzione, non siano state portate a termine iniziative concrete che già oggi così avrebbero offerto delle soluzioni già vagliate e attuabili. Il miglior augurio è quello che ci si muova in tempi utile e responsabilmente, cercando di dare una risposta concreta e rispondente alle esigenze della comunità biellese.

Queste parole vogliono testimoniare la volontà da parte nostra di creare un dialogo costruttivo con chi ritenga che il nostro contributo possa essere rilevante, siano essi istituzioni, scuole e università, imprese, cittadini e chiunque altro sia portatore di interesse nei confronti della vita del territorio biellese.

Infine, vogliamo mandare un particolare ringraziamento a tutti quelli che hanno partecipato, dedicando qualche minuto del proprio tempo al nostro sondaggio, approfittandone così per cogliere l’occasione e ricordagli di rimanere in contatto con noi così da poter portare avanti questo confronto su una questione che riteniamo molto rilevante per il territorio biellese e per la sua comunità.

Grazie a tutti voi, che fornendoci la motivazione necessaria per guardare lontano siete la forza di BI young. Ogni giorno siamo sempre più convinti che continuando questo percorso potremmo mirare a raggiungere obiettivi ambiziosi. Insieme.

Stefano Sanna, BI young

________________________________

Perchè un sito web

Oggi, venerdì 26 dicembre 2014, tutti voi giovani biellesi potete scartare il nostro regalo di Natale per voi: il nostro nuovo sito web nuovo di zecca. E noi di BI young, che tanto abbiamo lavorato per questo, speriamo di cuore che vi possa far piacere.

Volevamo farvi questa sorpresa perchè negli ultimi tempi ci stiamo affezionando a voi, che dimostrate interesse e voglia di vedere il Biellese con occhi nuovi. La vostra partecipazione ai nostri eventi e alle nostre iniziative ci rende soddisfatti di ciò che stiamo facendo, ma con la consapevolezza che senza il vostro supporto tutto ciò che poniamo in atto non avrebbe alcun senso.

In quest’ottica di idee, ci serviva uno strumento – oltre ai social network – più concreto dove tenere traccia dei nostri eventi, per aiutare chi ci segue a tenersi in contatto con noi al di là della pagina Facebook, che possiede alcuni limiti piuttosto stringenti dal punto di vista personalizzazione. Allo stesso modo, da Facebook è difficile identificare i partecipanti dell’associazione, così come – voglia permettendo – non si scorrono tutti i post nella bacheca per andare a vedere quali sono stati i nostri eventi durante l’anno passato. Inoltre, una novità recentissima, abbiamo iniziato a scrivere qualche articolo per giornali e per l’opinione pubblica, su temi di attualità. Il nostro obiettivo è di pubblicarne uno al mese, sempre per tenervi informati e per farvi capire come la pensiamo sui fatti che capitano nella nostra splendida provincia.

E poi, come fare per farci contattare? E’ comodo, per voi, poterci contattare solo tramite Facebook o Twitter? No, non può di certo essere così. Abbiamo aumentato notevolmente le possibilità di contatto attraverso una pagina apposita in cui abbiamo inserito ogni metodo possibile e immaginabile per chiederci qualsiasi cosa vi possa venire in mente.

Sarebbe stato poi anche interessante aggiungere una pagina in cui raccogliere i nostri valori, ed eccola qua. Sempre nell’ottica di cercare di essere il più chiari possibile, trasparenti e solidali con chi ci segue, rispettosi di tutte le opinioni ma motivati a portare avanti i nostri obiettivi.

In ultimo, è ormai chiaro che BI young sia tale per la storia che ha dietro di sè. Perchè non scriverla per filo e per segno allora? Et voilà, neanche da chiedere.

Ecco: abbiamo raccolto tutte queste informazioni in un unico posto, solo per voi. Perchè crediamo che in questo modo voi possiate capire fino a fondo cosa facciamo, come lo facciamo e quali sono i nostri obiettivi. Perchè ciò che più conta, oltre ad avere un bel sito con un’ottima grafica, facile navigazione e immediatezza nel trovare ciò che si cerca, è che voi giovani siate sempre al centro della nostra attenzione. Sempre. Siamo infatti convinti che, senza il vostro aiuto e la vostra generosità nel seguirci, BI young forse non sarebbe riuscita ad organizzare neanche la Festa del Primo Maggio.

Grazie per il vostro supporto, e buona navigazione.

Sinceramente vostri,
lo staff di BI young

________________________________